0
Baisesmamain ... Lifestyle

Il linguaggio segreto del ventaglio

Aprile 8, 2019

Ciao amici, oggi ho deciso di parlarvi di ventagli e del loro linguaggio segreto.  Come saprete sono sempre stata attratta dal fascino dello stile retrò, quale ispirazione della mia intera linea Baisesmamain… dove femminilità ed eleganza riassumono uno stile che vuole andare oltre le mode, uno stile… senza tempo.

Ma vi siete mai chieste cosa celasse questo accessorio femminile? Era usato solo per rinfrescare l’aria, mandare via gli insetti o nascondeva un segreto? Nell’era del web, dove la comunicazione è tutto …. Il ventaglio è stato come un antenato dei vari messanger e direct message digitali.

Il linguaggio segreto dei ventagli

Era presente un’affascinante selezione di ventagli a “FROM EARTH TO FIRE” presentata da Sotheby’s, una delle più importanti case d’asta del Regno Unito che vanta centinaia di filiali in tutto il mondo, la cui sede storica è in New Bond Street di Londra.

E’ opinione diffusa che in epoca vittoriana, ventagli, guanti e ombrellini venissero usati anche come mezzo seducente e misterioso per trasmettere dei messaggi segreti. Sembra che disegnare il ventaglio sulla guancia significasse intenzionalmente TI AMO, girarlo nella mano sinistra indicasse SIAMO GUARDATI e lasciarlo cadere era un suggerimento per essere SOLO AMICI.

 

Ma mentre sembra credibile e plausibile che una donna vittoriana potesse usare il suo ventaglio come strumento per attirare ulteriore attenzione attraverso gesti affettuosi, è forse dubbio che la sua controparte maschile avrebbe potuto padroneggiare questo linguaggio segreto, che si dice consistesse in circa due dozzine di mosse o gesti.

Nell’intento di demistificare questo codice segreto, Duvellroy, un produttore di ventagli e rivenditore parigino, nel 1827 pubblicò un opuscolo dove spiegava il linguaggio segreto del ventaglio. In realtà, la verità meno romantica è che questa cosiddetta etichetta dei ventagli è stata inventata per aumentarne la vendita che nel XIX secolo andata fuori moda dopo la rivoluzione francese.

L’opuscolo di Duvellroy “Il linguaggio segreto del ventaglio”

Il volantino riscosse un enorme successo e Duvellroy dopo aver aperto la sua boutique a Londra in New Bond Street divenne fornitore ufficiale per la regina Vittoria.

Nel XVIII secolo era opinione diffusa che una donna avrebbe dovuto sapere come gestire elegantemente un ventaglio, consentendo agli osservatori di distinguerne l’appartenenza tra i diversi status sociali.

E così vi presento “BON TON”, il ventaglio Baisesmamain … , un prezioso strumento della seduzione e comunicazione femminile, così affascinante in quanto specchio di una cultura civettuola e intrigante, maliziosa e raffinata.

You Might Also Like

No Comments

Leave a Reply